Roma 31 luglio 2014

Prot. n. 00343702014

 

Ai Presidenti dei Consigli Nazionali delle professioni
afferenti all’EPAP
Trasmissione PEC Loro sedi
Ai Presidenti degli Ordini Territoriali delle professioni
afferenti all’EPAP
Loro sedi
Ai Componenti degli Organi statutari dell’Epap
Loro sedi

 

Oggetto: la vicenda INARCASSA finisce in Tribunale

 

Egregi Presidenti,

 

ieri, 29 luglio 2014, ho firmato il ricorso al Tribunale di Roma, Sezione Lavoro, che ha presentato l’Epap sulla vicenda delle Società di Ingegneria e sulla pretesa che tutte queste, anche le società di ingegneria dove non è presente alcun ingegnere o architetto, già iscritte ad EPAP in quanto composte da Geologi, Dottori Agronomi e Forestali o Chimici, si iscrivano comunque alla stessa INARCASSA.

Il ricorso è stato preceduto, naturalmente, da una giusta serie di tentativi di componimento della controversia.

L’EPAP ha ritenuto di intervenire legalmente per i seguenti motivi:

 

  1. per tutelare i giusti interessi dei propri iscritti contro sanzioni non dovute e che, in parecchi casi, sono già state comminate da INARCASSA;
  2. la supina accettazione che tutte le società di ingegneria debbano essere iscritte ad INARCASSA (cosa non prevista da alcuna legge ma solo da un Regolamento Interno ad INARCASSA che nessun valore ha per i non iscritti alla stessa INARCASSA), sottende la convinzione che le società di ingegneria iscritte ad INARCASSA debbano versare tutti i contributi integrativi, anche quelli prodotti da Geologi, Dott. Agronomi e Dott. Forestali o Chimici, alla stessa INARCASSA, con grave danno di mancato recupero di contribuzione integrativa dovuta ad EPAP.

Si raccomandano i Colleghi delle società di ingegneria composte al loro interno da Geologi, Dott. Agronomi e Dott. Forestali o Chimici, e già registrate ad EPAP, di non pagare le sanzioni che abbiano avuto eventualmente comminate.

 

Inoltre, se questi ultimi decidono di adire anch’essi a vie legali, di concordare l’azione con i nostri legali di cui, a richiesta, forniremo i recapiti.

 

Il Presidente

Dott. Arcangelo Pirrello

Demattè Fabrizio

About Fabrizio Demattè

Consigliere dell'Ordine Trentino Alto Adige, delegato alla comunicazione, già referente per la formazione, referente per il GdL REACH/CLP. https://www.chimicodematte.net/