Per chiarire il regime transitorio e le incongruenze rilevate nelle ultime comunicazioni dell’Ordine, si da pubblicazione del documento ufficiale che sancisce il regime transitorio dal punto di vista formazione.

In effetti per un errore personale del referente alla formazione (sottoscritto Fabrizio Demattè) la comunicazione parlava di 50 ECM (comprensivi dei CFP trasformati in ECM) maturati nel biennio ’18-’19 anziché nel triennio ’17-’19.

La comunicazione ufficiale dirime ogni dubbio e parla di 50 ECM del triennio in corso 2017-2018-2019 che si conclude il 31-12-2019.

Certamente di gran lunga più complesso e oneroso sarà assolvere al proprio obbligo formativo ECM dal 1-1-2020 dove i crediti saranno 150 nel triennio e quini, mediamente, 50 ECM annui. Speriamo quindi che i professionisti che si sono sforzati di “passare per la porta stretta” vivano questa transizione con più agio.

Mi scuso per l’errore ed auguro buon aggiornamento a tutti i Chimici e Fisici.

dott. Fabrizio Demattè chimico

referente per la formazione

Demattè Fabrizio

About Fabrizio Demattè

Consigliere dell'Ordine Trentino Alto Adige, delegato alla comunicazione, già referente per la formazione, referente per il GdL REACH/CLP. Sito personale http://chimicodematte.wordpress.com.