Alfabeto della chimica: ora impariamo a parlare!

9 Dicembre 2019 | 0 commento | in Homepage | Notizie | Prima Pagina | di Demattè Fabrizio
See the full read

Sala piena oggi (9-12-2019) al MUSE, giorno di chiusura del premiato Museo delle scienze naturali di Trento, dove molti ragazzi delle scuole secondarie e tanti adulti presenti si sono lasciati trasportare da comunicazioni, suggestioni ed approfondimenti sulla chimica. Strano a dirsi che una materia così complessa e misteriosa posa essere oggetto di tanti sentimenti. Eppure è proprio successo questo. 13 gruppi scolastici dalle due provincie hanno lavorato nelle scorse settimane ed hanno prodotto degli elaborati di vario pregio ma di sicuro interesse. I due preziosi contributi del prof. Della Volpe e Margherita Venturi hanno segnato un forte grido dall’allarme ai chimici ed alla società per l’uso depauperante degli elementi che la natura ha creato e che l’uomo ha messo in ordine sulla tavola periodica.

Emblematica la frase “150 anni per apparecchiare la Tavola, se continuano cosi servirà poco tempo per sparecchiarla” e non lasciare nulla alle generazioni future.

Una presa di coscienza critica sull’attuale modello di sviluppo che ha trovato una validissima risonanza in quasi tutti gli elaborati dei ragazzi.

Proprio da questi elaborati è emersa la voglia di occuparsi delle risorse naturali per conoscere e raggiungere uno sviluppo sostenibile.

Quattro gli elaborati premiati e una menzione speciale. Saranno pubblicati sul sito della locale sezione della Società Chimica Italiana.

9-12-2019 Alfabeto della chimica – Muse Trento

2 Dicembre 2019 | 0 commento | in Notizie | di Demattè Fabrizio
See the full read

COMUNICATO STAMPA Società Chimica Italiana sez. TAA

Quando un oggetto entra nelle case di 2,5 milioni di italiani significa che è riconosciuto.

Il Collegio, la 14enne Maggy Gioia insultata sui social. Lei: “Quello che scrivono di cattivo su di me non mi tocca”

Nel famoso format reality della RAI “Il collegio 2019” campeggia frequente la “Tavola periodica degli elementi chimici”; probabilmente anche gli autori hanno voluto commemorarne il centocinquantesimo anno dalla prima pubblicazione della Tabella di Dmitrij Mendeleev. Purtroppo c’è un errore evidente in questo fermoimmagine, che sveleremo soltanto il 9 dicembre 2019 presso il MUSE. Fa riflettere il fatto che uno strumento estremamente complesso ed articolato come la Tavola periodica, condensato di secoli di studio empirico e teorico, sia genericamente riconosciuto come un oggetto di valore estetico. La periodicità delle caratteristiche degli elementi si concretizza nel quotidiano nel sale da cucina, nel semiconduttore del tablet e in tante altre realtà. In base alle loro “noiosissime” caratteristiche, ogni elemento si combina magicamente, sia in Natura che in sintesi prodotte dall’uomo, per creare componimenti chiamati molecole. Come le lettere dell’alfabeto si combinano tra loro per formare le parole, così gli elementi riportati nella Tavola periodica creano molecole di varie dimensioni, acquistate come farmaci, detergenti, colori, cosmetici, materiali plastici, oltre che essere presenti in Natura, compreso il nostro organismo.  

La comprensione dell’universo chimico offre molti spunti essenziali per affrontare sfide quotidiane di sopravvivenza, ma anche di salvaguardia della salute umana e dell’ambiente.

La SOCIETÀ CHIMICA ITALIANA sez. Trentino Alto Adige -Südtirol in collaborazione con il MUSE, Ordine dei Chimici e Fisici del Trentino Alto Adige ed alcuni sponsor vuole celebrare questo oggetto di scienza con un concorso ed un evento speciale dal titolo:

ALFABETO DELLA CHIMICA: CENTOCINQUANTANNI DI TAVOLA PERIODICA DEGLI ELEMENTI CHIMICI

9 DICEMBRE 2019    14:30  MUSE Trento

Per celebrare i 150 anni della tavola periodica degli elementi chimici, per comprendere l’utilità e la bellezza di conoscere e diffondere la scienza chimica.

PROGRAMMA

Ore 14:30 – Benvenuto della Presidente prof.ssa Ines Mancini e istituzioni presenti

Ore 14:45

Ore 16:00            Presentazione e premiazione dei tre migliori elaborati del Concorso per scuole secondarie.

Il concorso ha avuto un entusiasmante riscontro da parte di diverse scuole della Regione in egual misura dalle Province autonome di Trento e Bolzano che hanno inviato diversi elaborati con l’utilizzo di molteplici strumenti di comunicazione ed arte. La Commissione, istituita dalla locale Sezione della Società Chimica Italiana (SCI), ha valutato gli elaborati e premierà i primi tre classificati con un premio in denaro per l’Istituto di provenienza. I premi devoluti agli Istituti partecipanti saranno vincolati all’utilizzo esclusivamente destinato ad incentivare le attività didattiche inerenti all’insegnamento della Chimica. La Commissione si riserva di assegnare menzioni speciali per elaborati che si siano distinti in alcune particolarità.

https://www.soc.chim.it/it/node/2024

Si allega locandina dell’evento.

Assemblea generale dell’Ordine dei Chimici e Fisici del Trentino – Alto Adige

14 Novembre 2019 | 0 commento | in Bilanci | Homepage | Notizie | Prima Pagina | di Demattè Fabrizio
See the full read

Cari Colleghi, con la presente vi invito a partecipare all’Assemblea generale dell’Ordine dei Chimici del Trentino Alto Adige, che si terrà venerdì 13 dicembre 2019 ad ore 23,50 in prima convocazione e
SABATO 14 DICEMBRE 2019 AD ORE 10.00 IN SECONDA CONVOCAZIONE
Presso l’Aula Magna del Centro di Sperimentazione e Ricerca di Laimburg, 39051 Vadena (BZ), con il seguente Ordine del Giorno:

  1. Lettura ed approvazione del preventivo di Bilancio 2020;
  2. Aggiornamenti in tema di formazione continua e crediti ECM;
  3. Tavoli tecnici di lavoro istituiti dalla F.N.C.F. in particolare riguardante la formazione e l’accreditamento dei laboratori.
    Sarà un momento di confronto tra iscritti nel quale raccoglieremo le vostre istanze e suggerimenti in particolare per quanto riguarda i tavoli tecnici di lavoro di cui al punto 3. Vi chiediamo di voler gentilmente confermare la partecipazione alla segreteria. Grazie

Vollversammlung der Regionalkammer der Chemiker und Physiker Trentino – Südtirol
Sehr geehrte Kolleginnen und Kollegen, ich lade Sie hiermit recht herzlich zur Teilnahme an der Generalversammlung der Regionalkammer der Chemiker und Physiker von Trentino Südtirol ein, welche am
Freitag, den 13. Dezember 2019 um 23.50 Uhr in „prima convocazione“ stattfindet und
SAMSTAG, DEN 14. DEZEMBER 2019 UM 10.00 UHR (“in seconda convocazione”).
In der Aula Magna des Versuchszentrums Laimburg, 39051 Pfatten (BZ), mit der folgenden Agenda:

  1. Vorstellung und Genehmigung des Budgetvorschlags für 2020;
  2. Aktuelle Informationen zu Weiterbildung und ECM-Credits;
  3. Von der F.N.C.F. eingerichtete technische Arbeitstische, insbesondere
    Es wird Gelegenheit zu Gesprächen zwischen den Mitgliedern geben, in denen wir Ihre Wünsche und Anregungen insbesondere in Bezug auf die im Punkt 3 genannten technischen Arbeitsgruppen sammeln
    werden. Wir bitten um die Bestätigung der Teilnahme im Sekretariat. Danke

Concorso regionale sul tema “Tavola Periodica degli Elementi Chimici” SCI TAA-S

11 Ottobre 2019 | 0 commento | in Homepage | Notizie | Prima Pagina | di Demattè Fabrizio
See the full read

Concorso sul tema “Tavola Periodica degli Elementi Chimici” per Scuole Secondarie di secondo grado Il 2019 è stato proclamato dall’Assemblea Generale dell’ONU e dall’UNESCO “Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici”. La decisione delle Nazioni Unite riconosce l’importanza della scienza Chimica per la promozione dello sviluppo sostenibile e per la ricerca di soluzioni alle sfide globali in svariati settori: energia, industria, educazione, agricoltura, medicina e molti altri. Per celebrare questa ricorrenza, la sezione Trentino Alto Adige/Südtirol della Società Chimica Italiana bandisce un Concorso rivolto agli studenti e agli insegnanti delle Scuole Secondarie di secondo grado statali e paritarie, allo scopo di incoraggiare l’interesse per la chimica e di incentivare una visione positiva di tale scienza

BANDO DI CONCORSO E MODULO DI PARTECIPAZIONE.

Come mettersi in regola con l’obbligo ECM in otto passi. 2019

17 Settembre 2019 | 0 commento | in Formazione permanente obbligatoria | Homepage | Notizie | Prima Pagina | Regolamentazione | di Demattè Fabrizio
See the full read

Ordine Regionale dei Chimici e dei Fisici del Trentino Alto Adige – Südtirol
Settembre 2019

  1. 1. Verificare sul sito COGEASP la propria iscrizione e di avere fatto nel periodo transitorio entro il 31-12-2019 almeno 50 (somma di ECM e CFP). Questo è il sito dove verificare. Chi non si fosse registrato deve iscriversi: http://application.cogeaps.it/cogeaps/login.ot. A regime nei primi mesi del 2020 chi non avrà assolto agli obblighi formativi verrà segnalato al consiglio di disciplina e potrebbe avere problemi di copertura assicurativa.
  2. 2. Per ogni iscritto che andrà nel sito COGEAPS e dichiarerà i propri obiettivi di formazione con il “dossier formativo” al link https://www.agenas.gov.it/dossierformativoecm, è possibile dichiarare
    in quale dei possibili settori di interesse professionale si ha intenzione di investire in formazione e aggiornamento (oppure si è già fatto).
  3. 3. Secondo la delibera della Commissione Nazionale della Formazione Continua del 25 luglio 2019 ci sarà uno “sconto” di 30 ECM subito e 20 nel triennio successivo (se si perseguono gli obiettivi prefissi).
  4. 4. Se quindi fatta questa operazione nel triennio non si fossero fatti nemmeno 20 ECM o CFP è necessario che l’iscritto si attivi e si informi sui propri obblighi. Qui due link utili per il manuale di riferimento, comune a tutte le professioni sanitarie e valido per l’attuale triennio (fino fine 2019).
    https://www.agenas.gov.it/images/agenas/ECM/Guida_utente_df_individ.pdf . Qui invece una serie di moduli per eventuali richieste https://ape.agenas.it/professionisti/moduli documenti.aspx.
  5. 5. A questo link invece è possibile verificare quali sono le attività formative sul territorio nazionale, filtrarle per zona e costi. E’ possibile anche selezionare i corsi erogati in Formazione a distanza.
    Selezionare per soli “chimici” o “fisici“ oppure per “tutte le professioni”. Va detto che le proposte formative non sono rispondenti con le esigenze formative attualmente censite tra gli iscritti
    https://ape.agenas.it/Tools/Eventi.aspx. Ciononostante sono presenti eventi formativi (anche gratuiti) che danno la possibilità di assolvere agli obblighi formativi. Questo in sostanza quanto dovuto per il triennio di passaggio alla professione sanitaria 2017-2019, percorso da completare entro il 31.12.2019.
  6. 6. Per il triennio 2020-21-22 l’Ordine Regionale dei Chimici e dei Fisici del Trentino Alto Adige Südtirol (ORCFTAA) ha intenzione di attivarsi con nuove iniziative, di seguito brevemente delineate. Va chiarito che i crediti saranno 150 ECM in tre anni, quindi mediamente 50 ECM annui ed eventuali sconti. Di questi 20% possono essere effettuati in autoformazione (previa autodichiarazione), come previsto dal punto 3.5 del manuale.
  7. 7. L’ORCFTAA intende accreditarsi ed offrire eventi di formazione anche in modalità FAD (Formazione a Distanza). L’Ordine si accollerà tutte le spese di istruttoria e di accreditamento, ma ci potrebbero
    essere dei costi per relatori, sale et.al..
  8. 8. L’ORCFTAA si sta coordinando con altri ordini limitrofi per poter valutare altri provider di formazione
    ECM sul territorio ed un dossier formativo collettivo. 9. Nei prossimi mesi verranno raccolte richieste di fabbisogni formativi di interesse professionale e
    trasversale ai quali si cercherà di dare risposte privilegiando prevalentemente i fabbisogni condivisi
    da più iscritti.

  • Il Presidente
  • (dott. Chim. Karl Mair)

Testo completo anche il lingua tedesca.

Come acquisire gli ECM, senza problemi

15 Luglio 2019 | 0 commento | in Formazione permanente obbligatoria | Homepage | Notizie | di Demattè Fabrizio
See the full read

Caro iscritto che non hai perorato la causa della formazione continua in precedenza e ti trovi a dover ottemperare ai tuoi obblighi di formazione nell’ultima parte del triennio 2017-2019 e che con il regime transitorio farai fatica ad acquisire i 50 ECM obbligatori. Questo articolo è per te.

Primo, leggiti il manuale con le REGOLE della formazione ECM dal 2019.
http://ape.agenas.it/documenti/Normativa/Manuale_formazione_continua_professionista_sanitario/Manuale_sulla_formazione_continua_professionista_sanitario.pdf#page=21&zoom=100,0,113

Vai sul sito COGEAPS a verificare quanti crediti hai maturato nel triennio sommatoria di CFP e ECM. Troverai ancora scritto 150 ECM ma è solo il sistema non aggiornato, è dovuta una somma di 50 ECM o CFP . A meno che non fosse professione sanitaria già prima del gennaio 2018 allora come già noto non si applica la fase transitoria. VERIFICA su
http://application.cogeaps.it/

Terzo vai sul sito AGENAS per vedere i corsi che sono a disposizione.

http://ape.agenas.it/Tools/Eventi.aspx

In questo modulo ti consiglio di:

  1. filtrare professione CHIMICO o FISICO oppure ( più ricco) TUTTE LE PROFESSIONI
  2. Selezionare la modalità di erogazione in FAD (formazione a distanza)
  3. Chiedere che venga evidenziato l’elemento economico dei corsi (COSTI).

In questa maniera si possono scorrere le centinaia di eventi formativi in FAD, molti dei quali gratuiti. Certamente, non tutti sono attinenti alla professione ma rappresentano un percorso formativo coerente con gli obiettivi che la Federazione ha segnato in collaborazione con il Ministero della salute.

Estate un buon momento per aggiornarsi.

Fabrizio Demattè

referente ECM OCFTAA

Crediti ECM

12 Luglio 2019 | 0 commento | in Formazione permanente obbligatoria | Homepage | Notizie | di Demattè Fabrizio
See the full read

Dalla Federazione Nazionale Ordini Chimici e Fisici riceviamo ed innoltriamo agli iscritti:

“Si comunica che le anagrafiche Co.Ge.A.P.S. sono in fase di aggiornamento e l’obbligo formativo individuale per il triennio in corso (2017-2019) è in fase di ricalcolo per l’attribuzione dei crediti ECM, in conformità alla Delibera 25.10.2018 della Commissione Nazionale per la Formazione Continua, considerata valida ed integrativa del Manuale sulla Formazione Continua del Professionista Sanitario”.

Si invitano tutti gli iscritti a monitorare il sito
http://application.cogeaps.it/cogeaps/homeProfessionista.ot dove si può trovare la propria situazione. Molte anagrafiche, regolarmente iscritte all’Ordine e presenti nell’Albo unico  http://www.chimici.org/ non erano ancora stati trasferiti in CO.GE.APSS. quindi con questi lavori di manutenzione dovrebbe essersi sistemato l’allineamento dei Database.

Certamente è cura di ogni iscritto verificare il proprio “debito formativo” e attivarsi per colmarlo. L’Ordine del TAA si sta attivando per accreditare delle attività formative mirate entro il 2019.

Si ricorda l’obbligo di acquisire 50 (Somma di ECM e CFP) nel triennio 2017-2018-2019.

Cordiali saluti

dott. chim. Fabrizio Demattè

referente per ECM Ordine Chimici e Fisici TAA

Cambio al vertice Ordine Chimici e Fisici TAA

14 Giugno 2019 | 0 commento | in Homepage | Notizie | Prima Pagina | di Demattè Fabrizio
See the full read

Comunicato stampa 13/6/2019

Oggetto: cambio al vertice dell’Ordine Regionale dei Chimici e dei Fisici Trentino Alto Adige Südtirol.

In data 12 giugno 2019 il Consiglio Direttivo ha preso atto delle dimissioni da parte del Presidente dott. chim. Andreas Verde dalla tale carica e da quella di consigliere che ricopriva dal 2-5-2017.

Dal gennaio 2018 i Chimici ed i Fisici sono diventate professioni sanitarie e da questo deriva che le norme di gestione dei consigli direttivi seguono le stesse regolamentazioni delle altre professioni sanitarie. In virtù delle nuove regole non è previsto il subentro del “primo dei non eletti” delle votazioni del maggio 2017. Il Consiglio Direttivo quindi si trova ad operare con 6 consiglieri che tra loro sono chiamati a scegliere le cariche e specifiche deleghe.

Nella seduta del 12 giugno 2019 il consiglio direttivo ha deliberato i seguenti incarichi:

dott. chim. Karl Mair, Presidente.

dott. chim. Gianumberto Giurin, Vicepresidente con delega alla Segreteria e ai rapporti istituzionali in Trentino.

dott. chim. Fabrizio Demattè, consigliere con delega alla Formazione ECM e alla Comunicazione.

dott. chim. Silvia Boschetti, consigliere con delega alla Tesoreria e alle Pari Opportunità.

dott. chim. Nicola Berti, consigliere con delega ai rapporti con le Associazioni di categoria.

dott. chim. Gino Bentivoglio, consigliere con delega alla Trasparenza ed Anticorruzione.

Questo cambiamento si inquadra in un delicato momento di transizione iniziato dal gennaio 2018.

Nuove sfide si impongono al ruolo del Chimico e del Fisico dal gennaio 2018 con la definizione giuridica, di professione sanitaria a garanzia e difesa della salute collettiva. Sfide che contemplano le analisi chimiche ambientali, sui materiali e sui processi, le analisi chimico cliniche e tossicologiche, gli studi sulle sostanze pericolose nell’ambiente, nei luoghi di lavoro e negli oggetti di uso quotidiano, i processi di produzione di farmaci, prodotti fitosanitari, carta, trattamenti superficiali, che rappresentano una minima parte dell’attività del chimico.

Analogamente per Il fisico, il cui ruolo fondamentale ora diventa “professione regolamentata”, in particolare nelle strutture pubbliche sanitarie, risiede nella responsabilità degli aspetti e delle metodologie fisiche per la diagnostica e la cura. Senza dimenticare l’apporto scientifico, analitico e tecnico, le misure di energia quali l’acustica ambientale e quelle inerenti all’optometria sanitaria, per non dimenticare il settore delle alte energie e degli esperti qualificati.

Il neoeletto Presidente Karl Mair ha da subito evidenziato la volontà di mantenere -in continuità con le precedenti presidenze- la vigilanza, quale prerogativa naturale dell’Ordine, a tutela dell’integrità professionale e della salute pubblica, con particolare attenzione al contrasto dell’abusivismo di esercizio delle professioni, di Chimico e di Fisico nelle rispettive diversità di ambiti e livelli A e B.

Per ulteriori informazioni contattare dott. chim. Fabrizio Demattè

ECM pre Assemblea 1-6-2019

3 Giugno 2019 | 0 commento | in Formazione permanente obbligatoria | Homepage | Notizie | Prima Pagina | di Demattè Fabrizio
See the full read

Prima dell’assemblea di sabato scorso 1-6-2019 presso il centro culturale di Bolzano abbiamo ascoltato la dottoressa Nausicaa Orlandi (attuale presidente della Federazione Nazionale Chimici e Fisici) che ci ha portato alcuni dati sulla situazione della formazione ECM e del delicato passaggio dal Ministero della Giustizia a quello della Salute.

Nella cronaca dei numeri della preparata Presidente spiccano il divario tra i territori italiani. Una moltitudine di chimici non ha mai rendicontato nessun tipo di formazione contravvenendo all’obbligo deontologico.

Un divario di formazione e di gestione della formazione. Che vede il nostro territorio tra i più pronti e rigorosi nella gestione e della proposta formativa sul panorama nazionale e territori dove ancora non si è aderito a Cogeasp dopo anni dalla sua istituzione.

Divario tra iscritti che potrebbe portare giuste contestazioni da parte di iscritti particolarmente ligi e scrupolosi che godendo della formazione continua nutrono la propria professionalità e iscritti che non curano dovutamente questo aspetto.

Certamente l’aspetto formazione diventerà elemento di distinzione tra professionisti ( liberi o dipendenti che siano) , a mezzo di una certificazione che il portale COGEASP restituirà qualora assolti gli obblighi di aggiornamento al pari degli obblighi contributivi. Il processo transitorio però non è affatto immediato.

Si è confermata nella mattinata l’impossibilità di continuare l’ottima esperienza di formazione tra pari (peer education) che ha visto il nostro territorio regionale battistrada nazionale. Negli ultimi anni sono stati erogati ben più di 50 CFP utilizzando iscritti che dimostravano la propria autoformazione. Ora con il nuovo regolamento non è più possibile attuare questa modalità e ne conseguirà un importante aumento dei corsi di formazione.

Il consiglio è sempre stato attivo per coniugare obblighi formativi e sostenibilità della formazione da parte di tutti gli iscritti, lo farà con nuovo impegno ora che le informazioni nazionali sono più precise e definite. Certamente rimane prioritario però il compito di vigilanza a cui il consiglio è chiamato.

Si rende disponibile la presentazione della dottoressa Nausica Orlandi con molti riferimenti normativi e dati interessanti.

Giochi della chimica 2019

31 Maggio 2019 | 0 commento | in Chimicapisce | Homepage | Notizie | Prima Pagina | di Demattè Fabrizio
See the full read

FASE REGIONALE TRENTINO ALTO ADIGE DEI GIOCHI DELLA CHIMICA Premiazione sabato 18 maggio alle ore 10 presso l’ITT Buonarroti Pozzo di Trento

Sabato 4 maggio l’ Istituto Tecnico Tecnologico Buonarroti Pozzo di Trento ha ospitato la fase regionale dei Giochi della Chimica 2019, promossa dalla Società Chimica Italiana (SCI) e patrocinata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, valida per la selezione della squadra rappresentativa italiana alla 51° Olimpiade Internazionale della Chimica che si terrà a Parigi a fine luglio (https://icho2019.paris/en/# )

La competizione del 4 maggio ha coinvolto oltre 250 studenti provenienti da 23 scuole superiori trentine e altoatesine, suddivisi in tre categorie : classe A relativa a studenti del primo biennio, classe B a studenti del secondo triennio degli istituti non specializzati in chimica, classe C a studenti del secondo triennio degli istituti ad indirizzo chimico. I primi classificati di ciascuna classe di concorso parteciperanno alla finale nazionale che avrà luogo a Roma dal 29 al 31 maggio. “Questa fase regionale dei Giochi della Chimica 2019”, afferma il responsabile dell’organizzazione dei giochi a livello regionale prof. Bernardo Della Ricca (ITT Buonarroti Pozzo Trento), è un appuntamento importante; i numeri e la partecipazione dimostrano come la Chimica susciti sempre interesse tra i giovani e sono indicativi del lavoro di educazione e divulgazione condotto in questi anni dai docenti della materia nelle scuole superiori di tutta la regione. Gli studenti della regione hanno sempre ottenuto buoni risultati e questo è incoraggiante e motivante per il nostro lavoro”. Tutti i partecipanti hanno ricevuto in dono la Tavola Periodica degli Elementi Chimici creata in base alla loro disponibilità sulla Terra, dove si mette in evidenza il rischio estinzione per alcuni di essi. La presidente della Società Chimica Italiana sezione regionale Trentino Alto Adige/Südtirol prof.ssa Ines Mancini ha ricordato che il 2019 è stato proclamato dall’Assemblea Generale dell’ONU e dall’UNESCO “Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici”. La decisione delle Nazioni Unite riconosce l’importanza della Chimica per la promozione dello sviluppo sostenibile e per la ricerca di soluzioni alle sfide globali in svariati settori, quali energia, educazione, agricoltura, salute e molti altri. Per celebrare questa ricorrenza, la sezione Trentino Alto Adige/Südtirol della Società Chimica Italiana bandirà un concorso rivolto agli studenti e agli insegnanti delle Scuole Secondarie di secondo grado statali e paritarie, allo scopo di incoraggiare l’interesse per la chimica e di incentivare una visione positiva di tale scienza. Le modalità di partecipazione (info: sci_trentinoaltoadigesudtirol@chim.it) saranno illustrate sabato 18 maggio alle ore 10 presso l’aula magna prof. Mario Mattedi dell’ITT Buonarroti Pozzo di Trento, in occasione della cerimonia di comunicazione dei vincitori della fase regionale e di premiazione sia dei vincitori stessi che degli istituti di appartenenza. Parteciperanno alla cerimonia la presidente della SCI sezione regionale Trentino Alto Adige/Südtirol prof.ssa Ines Mancini, il presidente dell’Ordine dei Chimici regionale dott. Andreas Verde, rappresentanti del mondo industriale, docenti, studenti ed ex studenti confermando il forte legame esistente tra la Sezione SCI regionale e l’Istituto Tecnico con il territorio e il mondo produttivo. Si ringraziano E-Pharma Trento S.p.A, Sandoz Industrial Products S.p.A.(Gruppo Novartis) di Rovereto e l’Ordine regionale dei Chimici e Fisici del Trentino-Alto Adige quali sponsor di questa edizione dei Giochi della Chimica.

primo<   1234567891011   >ultima